Cos’è lo shiatsu

Lo shiatsu, tecnica manuale Giapponese che risale al periodo compreso tra le due guerre mondiali, nasce dall’evoluzione di forme di manipolazione e di massaggio della tradizione orientale, come l’anma ed il tuina cinese.

Basato sulle pressioni portate con i pollici, i palmi delle mani, i gomiti e, in alcuni stili, con le nocche, le ginocchia ed i piedi; lo shiatsu si differenzia dalle forme precedentemente elencate perché caratterizzato dalla staticità della pressione portata, che entra perpendicolarmente alla superficie del corpo trattata, e dalle pressioni, che entrano in profondità senza scivolare sulla pelle, producendo così uno stimolo a cui l’organismo della persona “risponde”, recuperando e manifestando “dal profondo” le proprie risorse vitali.

Sono quindi questi i motivi per cui non è corretto definire lo shiatsu un massaggio.

Espressioni tipo “lo shiatsu stimola la capacità di autoguarigione”, oppure “lo shiatsu produce un risveglio vitale” rendono l’idea dell’effetto globale che un trattamento shiatsu, ben eseguito, può produrre nell’individuo.

Negli anni sessanta, stante la diffusione e la popolarità raggiunta dallo shiatsu in Giappone, il Ministero dell’Assistenza Sociale nipponico ne codifica le caratteristiche definendolo come segue: “Lo shiatsu è un trattamento nel quale si adoperano i pollici e i palmi delle mani per esercitare pressioni su determinati punti, allo scopo di correggere irregolarità dell’organismo, di conservare e migliorare lo stato di salute e a contribuire alla cura di taluni stati morbosi”.

Negli anni settanta lo shiatsu si diffonde in America e in Europa, raggiungendo anche l’Italia, dove trova un ambiente particolarmente favorevole alla propria diffusione e al proprio sviluppo.

Negli anni ’90 lo shiatsu in Italia viene collocato in un percorso autonomo che ha prodotto forme e tecniche originali e che, soprattutto, lo ha portato a creare ed a crearsi un nuovo spazio, non direttamente legato alla cura delle malattie, ma più propriamente finalizzato allo sviluppo di uno stato di “miglior vitalità e benessere” e di “ottimizzazione delle risorse personali”.

Lo shiatsu è rivolto a tutti coloro che sono interessati a vivere meglio, esprimendo il meglio di sé a tutti i livelli (psichico, fisico, emozionale, relazionale, ecc.).